logo-unione-consulting

in collaborazione con UniOne Consulting
Via Nomentana, 445 - 00162 Roma

 eMail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Tel: +39 06 94443883 | Fax: +39 06 94443881

Buone notizie: ulteriore riduzione dei premi INAIL per il 2015

incidentilavCon la Determina del Presidente dell'INAIL n. 327/2014 è stato comunicato quale sarà lo sconto sui premi INAIL per l'anno 2015.

La riduzione, così come era stata prevista per il 2014 nella misura del 14,17%, nel 2015 è stata fissata al 15,38% e si applicherà a tutti i premi e i contributi dovuti per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, così come stabilito dalla legge dis tabilità n.147 del 2013.

Fissato lo sconto sui premi INAIL da pagare entro il 16 maggio 2014

inailCon la Determina del presidente INAIL n.67/2014 è stata fissata l'entità dello sconto sui premi assicurativi che avranno le imprese nel 2014: sarà pari al 14,17%.

Tale risparmio, come già anticipato, sarà per un totale di 1 miliardo e riguarda tutti i premi e tutte le gestioni assicurative, inoltre sarà cumulabile con altri sgravi o agevolazioni che spettano alle imprese.

Proprio per determinare tale riduzione e aggiornare i sistemi di calcolo dei premi dell'Istituto, ricordiamo la proroga del pagamento del premio in autoliquidazione al 16 maggio 2014.

Per gli anni 2015 e 2016 per cui sono previsti dalla L. 147/2013 altri sconti, pari a 1,1 e 1,2 miliardi, l'INAIL provvederà di volta in volta alla comunicazione della percentuale di riduzione da applicare.

Slittamento dei premi INAIL al 16 maggio 2014

sicurezzasullavoroIL MEF, con l'accordo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha emanato il Comunicato Stampa n.20 del 22/01/2014 in cui ha annunciato lo slittamento del pagamento dei premi INAIL dal 16 febbraio 2014 al 16 Maggio 2014.

Le motivazioni di tale decisione risiedono nella Legge di Stabilità 2014 che ha pensato di ridurre il carico dei contributi sulle imprese riducendo di 1 miliardo di euro il costo dell'assicurazione INAIL.

Tale taglio verrà tradotto dall'INAIL nella variazione dei premi che devono essere ricalcolati sulla base delle statistiche sugli infortuni e devono essere aggiornate quindi le piattaforme informatiche dell'Istituto, per questo ci vorrà qualche tempo in più rispetto alla scadenza originaria.

31 Gennaio 2014: scade l’assicurazione obbligatoria INAIL per gli infortuni domestici

casalingaIl 31 Gennaio 2014 scade, come ogni anno, l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici dell'INAIL, l'obbligo riguarda tutti coloro che tra i 18 e i 65 anni di età svolgono attività di casalinghi a tempo pieno.
Sono chiaramente esclusi i soggetti che svolgendo altra attività hanno altre forme di previdenza e assistenza sociale obbligatorie.

A stabilire tale dovere è la Legge n.493/1999 con l'intento di tutelare e garantire un sostegno a coloro che subiscono infortuni in casa (intesa come dimora del soggetto assicurato e del nucleo familiare), si tratta di soggetti vulnerabili che hanno a che fare con elettrodomestici, imprevisti, saponi e tutte quelle situazioni che sul luogo di lavoro verrebbero considerate come fattori di rischio.

Bando INAIL per incentivare la sicurezza sul luogo di lavoro

sicuL'INAIL ha pubblicato il Bando ISI 2013 per finanziare i progetti di imprese o ditte individuali iscritte alla Camera di Commercio nel settore Industria, Artigianato ed Agricoltura. Un buon incentivo per quelle aziende che investono risorse, spesso ingenti, per aumentare e garantire maggiore sicurezza e confort negli ambienti lavorativi.

Le risorse disponibili ammontano 307.359.613 euro e sono indirizzate per quei progetti di investimento, di organizzazione aziendale e di sostituzione delle attrezzature rivolti al miglioramento della sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.lgs. 81/2008. Il finanziamento coprirà il 65% (al netto dell'IVA) delle spese sostenute per tali progetti, per un massimo di € 130.000 ciascuno.

A partire dal 21 gennaio 2014 sarà disponibile sul sito dell'INAIL l'accesso alla procedura informatica per inserire i progetti che devono rientrare nei requisiti di ammissibilità stabiliti dal bando, per poi passare alla fase successiva di invio della domanda vera e propria per l'assegnazione del finanziamento.

Richiesta e rilascio del DURC via PEC

durcLa nota n 521 della Commissione Nazionale delle Casse Edili del 15 luglio 2013 ha specificato che a partire dal 2 settembre p.v. la richiesta del DURC deve essere inviata a mezzo di pec o comunque corredata dall'indirizzo di posta certificata a cui recapitare il documento.

Infatti il DURC non verrà più recapitato in forma cartacea, ma solo ed esclusivamente a mezzo di PEC.
Si consentirà uno snellimento delle procedure e risparmio nel consumo di materie.

Obbligo di invio telematico per le denuncie di infortunio all’INAIL

inailA decorrere dal 1 luglio 2013 le denuncie di infortunio sul luogo di lavoro devono essere inoltrate all'INAIL esclusivamente in modo telematico, con l'utilizzo degli strumenti messi a disposizione dall'istituto.

Con la direttiva n. 725 del 22 gennaio 2013 l'INAIL ha infatti delineato e approfondito questo delicato passaggio, che coinvolge tutti gli assicurati presso l'istituto.

faq Area FAQ

Domande frequenti

Leggi le domande più frequenti

Entra

Condizioni di utilizzo

Leggi le condizioni di utilizzo

La mia filosofia

"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo."

(Albert Einstein)

Seguici ovunque!

sito-compatibile

seguici-su-facebook

Contatti

Per qualsiasi domanda, chiarimento o dubbio manda una eMail a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. consulta la cookie policy.